Arancini di riso

Io se devo dire la verità li faccio anche se magari ho avanzato del riso la sera prima,non è molto etico diciamo ma lo faccio. Gli arancini sono una ricetta che può variare,ci sono fatti di vari tipi come quelli classici con dentro piselli e ragù a quelli con dentro besciamella e funghi, insomma in qualunque modo siano preparati sono buonissimi!

 

download

Ingredienti:
Riso 300 g.
Piselli novelli 150 g.
Rigaglie di pollo 100 g.
Polpa di vitello 100 g.
Burro 70 g.
Uova intere n° 3
Formaggio grattugiato q.b.
Parmigiano grattugiato q.b.
Cipolla media grandezza 1
Prezzemolo q.b.
Sedano q.b.
Basilico q.b.
Zafferano in polvere q.b.
Brodo vegetale q.b.
Salsa di pomodoro q.b.
Olio E.V. d’oliva q.b.
Olio per friggere q.b.
Farina q.b.
Sale e pepe q.b.

 

Preparazione:
1. Versare in una casseruola tre cucchiaiate di olio E.V. d’oliva e 20 g. di burro. Porre il recipiente sul fuoco e farvi rosolare la cipolla sottilmente affettata. Unire poi le rigaglie di pollo, pulite e tagliate a piccoli pezzetti, la carne di vitello ed i piselli sgranati.
2. Mescolare e dopo qualche minuto aggiungere un po’ di salsa di pomodoro diluita in un bicchiere di brodo caldo e alla quale si sarà aggiunto un trito di prezzemolo, sedano e basilico.
3. Salare, pepare e proseguire la cottura sino a quando la salsa si sarà molto addensata. Rassodare un uovo. Lessare il riso molto al dente in mezzo litro di acqua in ebollizione. Far assorbire tutta l’acqua e aggiungerne dell’altra sempre bollente qualora occorresse prolungare la cottura.
4. Levare il recipiente dal fuoco e incorporare al riso 50 g. di burro, pizzico di zafferano, tre cucchiaiate di formaggio grattugiato e un uovo: mescolare bene e ricavare dall’impasto le arancine a forma di tonda o leggermente allungati (a “pera”). Al centro di ognuno formare una cavità e riempirla con un poco del ragù preparato e l’uovo sodo tagliuzzato, richiudendola con del riso.
5. Passare le arancine così ottenute prima nella farina, poi in un uovo sbattuto e quindi nel pane grattugiato. Friggerle in abbondante olio caldo. Scolarle ed asciugarle sulla carta da pane. Servirle calde.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: